Le prime DDR4 saranno prodotte da Micron.

Il miglioramento tecnologico è inarrestabile e, soprattutto nel campo informatico, risulta essere piuttosto rapido. E così, dopo le DDR, le DDR1, e DDR2 e le DDR3, è giunto finalmente il momento di cambiare per aumentare ulteriormente le prestazioni del nostro pc.  Il primo produttore di questo nuovo standard di memorie, sarà Micron: infatti in questi giorni ha annunciato di aver concluso lo sviluppo della prima RAM basata sul prossimo standard DDR4. Al momento il prodotto è stato inviato ai patner che utilizzeranno questa nuova tecnologia per provarle e cercare di risolvere eventuali problemi che si presenteranno.

Queste nuove memorie sono state realizzate grazie anche al contributo dell’azienda giapponese Nanya, che ha utilizzato una tecnologia produttiva a 30 nanometri; Non ci sarà la possibilità di scegliere  tagli da 1 o 2 GB: infatti ogni RAM avrà una capacità di 4GB e ogni modulo disporrà di 8 chip di memoria. Tuttavia Micron ha già fatto sapere che esiste un progetto per inserire su un modulo 16 o addirittura 32 chip, in modo da poter aumentare la memoria complessiva di ogni banco di RAM.

Ma quali saranno le prestazioni di queste nuove memorie? Secondo quanto ha affermato Micron, le nuove memorie DDR4 dovrebbe avere una velocità di  2.400 megatransfers al secondo (MT/s), spingendosi sino ai 3.200 MT/s definiti dalle specifiche JEDEC. Queste misure sono quelle che sono state concordate fra i vari produttori e, quindi, tutti devono obbligatoriamente rispettarle.  Le prestazioni dichiarate sono comunque ottime: basti pensare che una DDR3 è dotata di una velocità di trasferimento dati pari a 1333 MT/s. Le nuove memorie, quindi, avrebbero una velocità di trasferimento dati pari a due volte rispetto a quella attuale.

Naturalmente le nuove memorie non saranno immediatamente disponibili sui mercati. Infatti, all’inizio, queste soluzioni, che saranno anche abbastanza costose, verranno utilizzate solo per  sistemi enterprise e server dove i benefici ed i vantaggi saranno evidente sin da subito. Anche su questi sistemi, tuttavia, le nuove memorie non arriveranno prima del 2013. Per i personal pc, invece, è probabile che dovremo attendere fino al 2014.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.