Quali sono i migliori dispositivi per creare una rete domestica Wi-Fi dalle eccellenti prestazioni? Rispondere a questa domanda non è semplice, dato l’incredibile numero di soluzioni tecnologiche che affollano questo specifico settore.

Avete già sentito parlare del Router Netgear Orbi Tri-Band Mesh Wi-Fi?

Qui in redazione abbiamo testato nello specifico  il modello Netgear Orbi (RBK50) AC3000, per il quale vi forniremo il nostro parere e le informazioni utili per descrivere e configurare al meglio questo dispositivo, pronto ad offrire il massimo delle prestazioni per creare una rete domestica potente e affidabile.

La potenza del segnale WiFi è  uno dei problemi più grandi di ogni rete domestica. Con un router simile, è possibile navigare ad alta velocità, con la sicurezza di un segnale sempre potente e stabile. Il sistema WiFi Tri-band mesh di Orbi promette una copertura per tutta la casa, vantando anche una buona facilità di installazione (altro fattore da non sottovalutare quando si è alla ricerca dei migliori dispositivi).

Specifiche tecniche

Ecco la carta d’identità del Netgear Orbi:

  • Copertura WiFi: 125 metri quadrati;
  • Router: 4 antenne interne con amplificatori ad alta potenza; Beamforming implicito ed esplicito per bande a 2,4 (400Mbps) e 5 GHz (866Mbps); Funzionalità MU-MIMO per lo streaming simultaneo di dati su più dispositivi; processore quad-core da 710 MHz;
  • Porte: 2 porte Gigabit Ethernet 10/100/1000 Mbps, 1 porta WAN e 1 LAN;
  • Memoria: 256 MB di memoria Flash e 512 MB di RAM;
  • Sicurezza: supporto WPA/WPA2-PSK; Parental Control intelligente Circle;
Porte del Router Netgear Orbi (RBK50) AC3000

Installazione e configurazione Netgear Orbi

In pochi click è possibile creare una rete domestica WiFi con prestazioni che i vecchi dispositivi non possono in alcun modo garantire. Si può procedere direttamente dal proprio pc o dallo smartphone (con l’app dedicata è tutto più semplice) e i passaggi da seguire sono pochi:

  • collegare il dispositivo alla presa di corrente e con un cavo ethernet al modem. Qualche istante e apparirà sul dispositivo che avete deciso di sfruttare per la configurazione (pc, smartphone o tablet) la rete “ORBI42”.
  • Inserire la password di default indicata sull’adesivo del router (in seguito potrete cambiarla a vostro piacimento). Ora non resta altro che aprire il browser solitamente utilizzato e collegarsi all’indirizzo 10.0.0.1. per entrare nel vivo della configurazione.
  • Accettare le condizioni di utilizzo e impostare l’account admin con tutte le informazioni richieste.

In questa fase vi verrà chiesto se è vostra intenzione già configurare anche i satelliti, ma è possibile saltare questo passaggio (che definiremo al meglio in seguito).

La configurazione iniziale è terminata.

Ora potete, dall’interfaccia apposita (sempre quella che si apre dopo aver digitato l’indirizzo IP del router), analizzare le funzioni base, valutando lo stato di connessione e tutte le informazioni relative alla rete WiFi, nonché impostare i dispositivi collegati e le funzioni di controllo per una sicura navigazione (Parental Control).

Sfruttando l’app la configurazione risulta ancora più semplice e intuitiva.

Che cos’è il WiFi Tri-band mesh?

Installare il router Netgear Orbi è davvero semplicissimo, ma per sfruttarne le potenzialità al massimo è necessario qualche passaggio in più, collegando anche qualche altro dispositivo. Prima di passare a questa fase, è bene rispondere alla domanda: come funziona il WiFi Tri-band mesh?

Le differenze con un classico router si notano prendendo in esame proprio la tecnologia che si presenta come il cuore pulsante dell’Orbi. Prima non abbiamo detto una cosa molto importante (fatto di proposito): il Netgear Orbi si compone di due unità, cioè un vero e proprio router (base da collegare al modem) e un satellite (ripetitore). Purtroppo, è questa una delle note dolenti: l’ingombro. Anche se di ridotte dimensioni, il Netgear Orbi è pur sempre un altro dispositivo (in realtà più di uno) da posizionare sui mobili di casa.

Attenzione! Senza il satellite Orbi non può dimostrare la sua vera forza! Ecco perché si parla di rete mesh, cioè che non può funzionare senza almeno due dispositivi.

La tecnologia proposta da Netgear arriva là dove i tradizionali router non riescono proprio ad arrivare. Ciascuna unità consente di coprire superfici di 125mq, eliminando le tanto odiate zone d’ombra. È il satellite a rendere la copertura più efficiente: posizionandolo al centro dell’appartamento o dell’ufficio garantirà un segnale potente, estendendo anche il range della rete.

Stiamo parlando di una tecnologia componibile. Vivete in una villa in stile Reggia di Caserta e desiderate un segnale potente in tutti gli ambienti? Nessun problema, basterà aggiungere più satelliti e aumentare il raggio di copertura. Il funzionamento del sistema componibile Netgear Orbi è simile a quello dei più conosciuti extender, ma differisce per la possibilità di creare un’unica rete che gestisce egregiamente (e in modo facile e diretto) tutti i punti di accesso. Insomma, un risultato decisamente migliore: segnale potente e costante.

Straordinaria copertura in tutta la casa. Anche con un solo satellite è possibile creare una rete WiFi stabile e veloce.

Satelliti e funzioni avanzate del Netgear Orbi

Avete notato quanto è bello il design del router e dei satelliti? Piccole capsule che di certo non rovineranno l’arredamento domestico, specialmente nei casi in cui questo segue le regole delle moderne creazioni.

Dove posizionare i satelliti?

Quello principale dovrà essere sistemato al centro del volume che si intende coprire con un segnale perfetto; tutti gli altri potranno essere posti in qualsiasi angolo della casa, anche su differenti livelli, lontano dal router e dal satellite primario, ma sempre nell’area di copertura di questi, come visibile nell’immagine:

Avete trovato la definitiva collocazione per le piccole capsule dall’elegante design futuristico? Premete il tasto “ON” e attendete qualche secondo. Quando la luce del led circolare diventerà fissa bisognerà premere il tasto Sync che si trova sul pannello posteriore. Invece, nella schermata di configurazione, cliccando su Sincronizza sarà possibile spuntare la voce aggiungi satellite Orbi.

Quali sono le funzioni avanzate?

Dalla specifica sezione del router (appunto “avanzate”) è possibile intervenire direttamente per impostare/controllare:

  • funzioni wireless;
  • protezioni;
  • sistemi di programmazione per connessioni in determinati giorni o orari;
  • registri di log;
  • informazioni sulle specifiche tecniche dei dispositivi collegati;
  • server NTP;
  • firmware;
  • Backhaul;
  • Beamforming;
  • MU-Mo;
  • DNS dinamico;
  • servizi VPN.

A chi può servire il Netgear Orbi?

Extender o sistema Tri-band mesh? Quando è il caso di scegliere l’Orbi?

Tutto dipende dalle proprie esigenze:

  • se si ha la necessità di un segnale potente e affidabile in tutta la casa, sfruttando un’unica rete (cambiare rete quando ci si sposta può essere davvero seccante) è bene optare per il sistema proposto da Netgear;
  • se si desidera solo estendere la copertura WiFi, potendo contare su di una rete di buona qualità e un modem potente, un semplice extender può bastare.

La stessa rete per tantissimi dispositivi.

Funziona bene?

La rete è davvero stabile e veloce. Le zone d’ombra possono essere considerate come un brutto ricordo. Vediamo ora quali sono i vantaggi e gli svantaggi di tale dispositivo:

Pro:

  • facilità di configurazione;
  • tante funzioni e impostazioni personalizzate;
  • ampia copertura e segnale potente anche in zone sconosciute al vecchio router (4 antenne Tri-Band AC2200 con canale dedicato alla comunicazione tra router e satelliti);
  • personalizzabile in base alle proprie esigenze: si possono collegare diversi satelliti per ottenere sempre il massimo;
  • utile per case o uffici su più livelli;
  • compatibilità con Amazon Alexa e Assistente Google;
  • design curato.

Contro:

  • è necessario già possedere un modem al quale affiancare il router;
  • costo leggermente elevato (specialmente se si ha intenzione di disporre più satelliti in giro per casa), ma affidabilità e potenza del segnale garantita.

Per maggiori informazioni, trovate qui un’area dedicata a Netgear Orbi sul sito ufficiale del produttore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.