Indexing API cosa sono e come funzionano

Indexing API

Indexing API cosa sono e come funzionano

Se hai aggiornato un post o vuoi diffondere notizie calde di attualità, dipendi da Google per indicizzare rapidamente i tuoi contenuti. Tuttavia, questo può richiedere del tempo, quindi devi aspettare traffico e un buon posizionamento. A meno che non utilizzi l’API di indicizzazione di Google.

Che cos’è l’Indexing Api?

L’API di indicizzazione è un’interfaccia che consente ai proprietari di siti di notificare a Google l’aggiunta o la rimozione di pagine. Ciò consente a Google di indicizzare istantaneamente qualsiasi pagina web.

L’API di indicizzazione di Google offre tre vantaggi chiave:

  • I tuoi contenuti si classificano più velocemente;
  • Aumenti le tue possibilità di classificarti davanti alla concorrenza;
  • I post aggiornati vengono scansionati più velocemente

Quindi, in sintesi, il tuo sito Web e i nuovi contenuti si classificheranno più velocemente grazie all’API. Stai dicendo a Google di indicizzare o ripetere la scansione di una pagina web. Puoi usarlo a tuo vantaggio e lasciarti alle spalle la concorrenza.

Inoltre, puoi utilizzare l’API per dire a Google di rimuovere le tue pagine web cancellate dall’indice (SERP). Puoi anche controllare lo stato della richiesta e verificare quando Google ha ricevuto l’ultima notifica su un URL.

Google stesso, tra l’altro, consiglia di utilizzare l’API solo per ricerche di lavoro e livestream. Tuttavia, il SEO ha rapidamente scoperto che l’interfaccia è anche abbastanza utile per altri contenuti.

Quando si utilizza l’API di indicizzazione, Google darà la priorità a questi URL da scansionare e indicizzare rispetto ad altri. Non tutto sarà indicizzato, almeno non istantaneamente. La priorità di indicizzazione è molto più alta rispetto all’indicizzazione normale, ma non è infallibile.

In quali casi ha senso una scansione più veloce?

Prima di dedicarti alla configurazione dell’API per il tuo sito Web, dovresti sapere in quali casi ti sarà utile. Sebbene l’installazione sia relativamente semplice, richiede comunque del tempo.

Diffusione più veloce delle notizie

Gestisci un sito di notizie? Oppure informi regolarmente i tuoi lettori sulle novità del tuo settore? Allora il tempismo conta molto se vuoi condividere un’informazione con i tuoi lettori il prima possibile. In questo caso ti viene in aiuto l’Indexing Api.

Come hai appreso nel paragrafo precedente, l’API farà eseguire la scansione e l’indicizzazione del tuo sito web più velocemente da parte di Google. Se riesci a battere la concorrenza sul tempo riceverai molto più traffico e, probabilmente, una maggiore rilevanza/migliori classifiche.

I post aggiornati vengono scansionati più velocemente

Dovresti aggiornare regolarmente il contenuto del tuo sito web, soprattutto per favorire il posizionamento organico: l’aggiornamento dei post del blog è importante per fornire ai tuoi lettori informazioni aggiornate e accurate in ogni momento.

Affinché Google riconosca l’aggiornamento  il più rapidamente possibile, puoi utilizzare l’API. Con questo, il motore di ricerca esegue la scansione della pagina più velocemente e acquisisce il nuovo contenuto. Questo può migliorare il tuo posizionamento e farti ottenere più traffico.

Con l’API Indexing, hai il controllo sulla velocità con cui i post nuovi o aggiornati vengono scansionati dal motore di ricerca. Una volta impostato il plug-in, puoi inviare le query a Google con pochi clic. In questo modo sarai sempre un passo avanti rispetto alla concorrenza e fornirai ai tuoi lettori nuovi contenuti molto più velocemente.

E’ possibile installare sul proprio sito WordPress le Indexing API trami l’apposito plugin di Rank Math (uno dei migliori plugin SEO per WordPress). Trovi la guida all’installazione delle Indexing API su questo link.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.