Panasonic e Sony al lavoro su supporti ottici da 300GB?

blue-ray-disc

Sono ormai diversi anni che ormai le unità ottiche presenti sul mercato sono sempre le stesse e principalmente si tratta di CD, DVD e Blu-ray. La mancata introduzione di nuovi prodotti ha iniziato a far calare l’attenzione verso queste tecnologie e soprattutto ha iniziato ad infastidire le aziende che commercializzano PC, che nel tempo hanno maturato la necessità di avere dispositivi ottici più capienti. Anche a livello del singolo privato, ormai è possibile raggiungere qualche centinaio di GB in modo assolutamente semplice: basti pensare ormai alle foto digitali ed ai video sempre di qualità maggiore e che di conseguenza occupano molto più spazio rispetto a quanto non facessero qualche anno fa.

Queste esigente di memorizzazione sempre maggiori, hanno portato sempre di più allontanamento da queste periferiche di memorizzazione. Sono ben lontani i tempi in cui un DVD da 4,7 GB bastava all’utente medio e purtroppo, ormai, i Blue-Ray non sono più sufficienti.  Questo naturalmente ha portato sempre di più a diffondere determinate alternative: per esempio si stanno diffondendo sempre di più i sistemi come lo storage cloud oppure ormai vengono utilizzati hard disk esterni USB che costano ormai molto poco e hanno capacità molto elevate. Tuttavia secondo Sony e Pamasonic non è ancora giunto il momento di dire addio ai supporti ottici e per questo hanno iniziato a vagliare nuove possibilità

Si è giunti così ad un nuovo progetto che avrebbe come scopo quello di produrre dischi in grado di ospitare fino a 300 GB. Questo progetto, tuttavia, non ha come pubblico i privati ma principalmente l’ambito aziendale, dove avere dei supporti fisici come i dischetti potrebbe risultare ancora molto utile. La resistnza dei supporti ottici ai vari agenti atmosferici, è quello che ancora li potrebbe favorire rispetto, per esempio, agli hard disk.

Al momento non esistono conferme in merito alla questione. Non esistono al momento immagini né notizie più specifiche ma è certo che nei prossimi mesi potranno giungere nuove informazioni. Quello che è sicuro è che si tratterà di un prodotto completamente nuovo e che quindi la basa non sarà un “vecchio” Blue-Ray. Non resta che aspettare ulteriori sviluppi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.