Proprio recentemente abbiamo proposto un articolo dove si spiegava come fosse veramene possibile che nei prossimi anni anche per i PC Desktop si abbiano delle CPU saldate direttamente sulle schede madri. Naturalmente le dichiarazioni erano state fatte da Intel mentre AMD aveva taciuto momentaneamente circa questa idea. Ora, in una nota ufficiale, AMD chiarisce la sua posizione e quello che emerge è un netto contrasto rispetto ad Intel che per il 2014 ha in programma di realizzare pc Desktop con una cpu saldata sulla motherboard. Insomma, gli appassionati di assemblaggio di pc possono dormire sogni tranquilli, in quanto, visto il comunicato di AMD, sembra che le cose, anche in futuro, rimarranno esattamente come sono ora.

Andiamo, quindi, ad analizzare nel dettaglio il messaggio che Chris Hook, portavoce dell’azienda americana, ha rilasciato al sito Techreport. Nella nota, Hook specifica che AMD ha alle spalle un’importante tradizione nella realizzazione di cpu da utilizzare sui socket delle schede madri e per il 2013 ed il 2014, al momento, non ci sono cambi di prospettiva. Al momento AMD non starebbe minimamente pensando di passare a schede madri  BGA. Hook specifica che non si tratta di non essere all’avanguardia: infatti AMD è stata una delle prime ad utilizzare il pacchetto BGA ( scheda madre con CPU saldata) per molti dispositivi come i notebook ultrapiatti, gli all in one ed i tablet. Semplicemente AMD non vede alcuna necessità di introdurre questo tipo di soluzione anche per la categoria Desktop e alla quale l’azienda americana dice di aver dedicato molte risorse e grazie alla quale la stessa azienda è nata. Per questo motivo Hook afferma che è improponibile che i sistemi Desktop così come li conosciamo ora scompaiano in un periodo così prossimo.

Visto che la nota sembra essere molto chiara sul fatto che non vedremo mai nei prossimi anni sistemi desktop BGA, allora è necessario domandarsi cosa AMD prepara per il futuro dei Desktop. Ancora l’azienda non ha fatto luce su quest’ultimo punto ma è certo che il socket AM3+ continuerà a venir proposto sul mercato per tutto il prossimo anno, con la possibilità di montarci le cpu FX dotate di architettura sino a 8 core.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.