Incorporiamo i Tweet nelle pagine Web

Twitter ha passato gli ultimi tre mesi in maniera molto intensa, lanciando un nuovo layout della propria interfaccia, sviluppando tecnologia free source da utilizzare su dispositivi Android per migliorare l’accesso alla propria piattaforma, e sviluppando nuove applicazioni per il deck che possano modificare ed ampliare il proprio utilizzo per un pubblico sempre più vasto ed esigente.

L’ultima innovazione in ordine di tempo è quella che consente ai webmaster di integrare il proprio website o il proprio blog con Twitter, rendendo le proprie pagine maggiormente interattive avendo la possibilità di inserire i tweets sul proprio sito grazie a poche righe di codice da sistemare nel posto desiderato. Questo nuovo metodo consente ai visitatori di un sito web di interagire con i tweets embedded, e visualizzare i dettagli sui tweets come le risposte ricevute e gli eventuali retweets.

Questa funzionalità può migliorare la visualizzazione di un sito web, al costo di una maggiore manutenzione software per modificare il codice della pagina e fare in modo di lasciare comparire i tweets nei punti strategici della pagina. Ed ecco come fare, con istruzioni direttamente da Twitter per non sbagliare.

  • Nella parte inferiore di ogni pagina permalink di Twitter, è adesso possibile visualizzare un link embed che contiene qualche semplice linea di codice che può essere copiato ed incollato sul sito web, esattamente come avviene con i video di youtube per inserirli nelle proprie pagine web.
  • Per realizzare lo stesso effetto con i tweets di Twitter, i passi sono i seguenti:
  • Click su Embed this Tweet, un pulsante localizzato nella parte inferiore di tutte le pagine permalink di Tweet
  • Selezionare HTML, Shortcode, o Link dal box pop up che verrà visualizzato
  • Copiare ed incollare il codice che troviamo al suo interno nella pagina web, nel punto in cui desideriamo venga visualizzato il tweet.

Il codice embed può essere usato per visualizzare ogni tipo di tweets, comprese le immagini ed i video, così come le parti di conversazioni di un thread di Twitter.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.