Facebook ha reso noto che ripulirà le pagine colme di “likes” fraudolenti, originati dagli scammer con lo scopo di rendere popolari in maniera illegale alcune pagine selezionate.

Gli utenti di Facebook, come è noto, possono effettuare i “Mi Piace” sulle pagine più interessanti, votandole attraverso questo sistema per rendere noto agli utenti ed in genere a tutto il network, che selezionerà la pagina preferita anche nell’ottica di una campagna pubblicitaria. Nonostante le rinforzate norme sulla sicurezza e sulla protezione della privacy degli utenti, Facebook è un social network al cui interno gli utenti sono ancora a rischio di truffa: il fatto che la registrazione presupponga che l’utente usi la propria identità reale è una delle problematiche che espongono la clientela a diversi rischi. L’utilizzo di alcuni malware inoltre può consentire l’accesso agli account creati, così da dirottare i “Mi piace” provenienti dalle vittime su pagine selezionate, solitamente appartenenti a coloro che hanno pagato gli scammer per fare in modo che la popolarità dei propri prodotti possa salire nel ranking interno del social network: considerando i centinaia di milioni di utenti, si capisce come una campagna pubblicitaria del genere rappresenti un vero business, e che gli scammer, ovvero la manovalanza che materialmente hackera gli account per generare i ” mi piace” siano disposti a tutto.

Gli annunci sulla sicurezza, pubblicati da Facebook la settimana scorsa, riguardante questo argomento arrivano come riprova che Facebook sta molto sforzandosi di diventare una piattaforma pubblicitaria solida ed affidabile: le operazioni che verranno intraprese per eliminare i voti fraudolenti sono da sempre in vigore, ma adesso vengono pensate per “aumentare gli sforzi in maniera automatica.” “La reale identificazione riguardante gli utenti ma anche i prodotti, è importante non solo per la missione di Facebook, condividere interessi tra gli utenti, ma anche per aiutare i potenziali clienti ad identificare quelle marche effettivamente utili e di qualità.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.