L’e-commerce italiano è Hi-tech

ecommerce_360.jpg

A scapito di paure di frodi informatiche e di furto di dati, sembra che gli italiani preferiscano acquistare Hi-tech su internet.

È questo emerge dal rapporto Gfk Internet Sales Forum sull’ e-commerce in Italia.

In rete non si comprano prodotti di concorrenza o a basso prezzo, ma si punta ad avere prodotti di qualità al miglior prezzo possibile.

Il mercato dei beni durevoli ha fatturato, nel 207, oltre 16 miliardi di euro (+2,9 % rispetto al 2006); di questi circa il il 4,4% proviene dall’ e-commerce, con un giro d’affari di 710 milioni di euro.

Insomma ci sono tutte le premesse per non considerare più l’acquisto su internet pericoloso e poco conveniente.

Tutti i settori dei prodotti tecnologici sono interessati a questo trend in crescita, che vanno dal 5,5% dell’elettronica di consumo fino al 7,7% dell’IT.

Questi i prodotti più acquistati da internet:

  • PC portatili (il 14,1% del totale);
  • TV LCD (12,9%);
  • telefoni cellulari (9,9%);
  • fotocamere digitali (5,8%);
  • cartucce per stampanti (5,2%);
  • navigatori satellitari (3,9%).

Come si vede tutti prodotti molto richiesti e ad alto contenuto tecnologico.

Questa tendenza è stata indubbiamente favorita da diversi fattori:

  • aumento dell’utenza Internet (58% della popolazione italiana);
  • maggiore fiducia nei negozi virtuali grazie alle molte garanzie offerte dai venditori;
  • la diffusione repentina di carte di credito prepagate.

Un buon risultato ma che se confrontato con i nostri partner europei ci vede, ancora una volta, in ritardo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.