La videocitofonia diventa digitale grazie al Gruppo BPT

2039

ll Gruppo BPT, azienda leader nel settore delle tecnologie domotiche, della sicurezza e dell’illuminazione, ha da pochi mesi presentato al mercato nazionale e internazionale un’importante evoluzione tecnologica: XIP, il sistema videocitofonico digitale su IP.

Grazie a questo innovativo sistema, l’impianto analogico tradizionale si trasforma in impianto digitale e si impone sul mercato come l’unica vera soluzione di videocitofonia digitale over IP attualmente disponibile.

Il sistema XIP si è dimostrato subito competitivo rispetto ai prodotti proposti dalla concorrenza e grazie a questo BPT si è aggiudicato la realizzazione di importanti progetti in Europa, Nord Africa, Medio ed Estremo Oriente, Russia e Sud America.

Il nuovo sistema XIP di BPT è già stato installato in alcuni dei più prestigiosi complessi immobiliari attualmente in corso di realizzazione, soprattutto nei Paesi emergenti, confermando l’apprezzamento per il made in Italy d’eccellenza nel design e per il genio italiano nell’innovazione tecnologica.

Le caratteristiche più importanti del sistema XIP sono la possibilità di cablare distanze illimitate e la possibilità di espandere l’impianto videocitofonico in qualsiasi momento e senza costi aggiuntivi, permettendo allo stesso tempo di mantenere la connessione di tipo tradizionale verso le targhe e i derivati interni; questa scelta garantisce un’installazione semplice delle apparecchiature e una maggior disponibilità di modelli di installazione nei differenti spazi. Utilizzando il cablaggio di tipo tradizionale verso i posti esterni, si è infatti in grado di coprire grandi distanze e punti difficilmente raggiungibili dalle reti dati già presenti.

Con il sistema XIP inoltre viene data la possibilità di aumentare l’intercomunicazione tra i vari blocchi grazie ad un numero pressoché infinito di comunicazioni contemporanee. Da qualsiasi derivato videocitofonico interno, come ad esempio Mitho, Ophera, Nova o Lynea, così come da ogni postazione di portineria, è possibile visionare le immagini provenienti da qualsiasi posto esterno e dalle telecamere di tipo tradizionale o IP connesse all’impianto.

Un’altra importante innovazione nel settore della videocitofonia ottenuta con questo nuovo sistema è la possibilità di integrare sofisticate funzioni di controllo accessi per un elevatissimo numero di utenti programmabili anche da remoto, attraverso una semplice interfaccia web. Dalle postazioni di portineria possono così essere dinamicamente riconfigurati i permessi di ciascun utente e può essere visualizzato lo storico degli eventi.

La modularità intrinseca alla struttura e la semplicità con cui possono essere aggiunti nuovi blocchi, consentono di realizzare impianti scalabili in linea con le singole esigenze e che possono seguire lo sviluppo della parte costruttiva, permettendo il funzionamento completo anche nelle fasi intermedie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.