Razer Blade: Portatile Gaming per prestazioni sufficienti

Razer è molto conosciuto come produttore di periferiche per il gaming, in particolar modo per tastiere e mouse. Dato il contesto, Razer ha deciso di espander i propri orizzonti iniziando a produrre una propria linea di notebook dedicati naturalmente ai videogiochi.

Il nuovo Razer Blade presenta un grande schermo da 17 pollici, equipaggiato per lo scopo dichiarato. Tuttavia è bene sottolineare dal primo momento che è indicato come semplice rimpiazzo di un pc desktop, dato qualche controindicazione e qualche rallentamento che alla lunga può risultare frustrante. Razer Blade è costruito con linee eleganti, contraddistinto dallo schermo da 17 pollici, 1080p retroilluminato. E’ molto leggero, e quando è chiuso ricorda da vicino il MacBook Pro da 17 pollici.

La caratteristica presumibilmente più evidente è il posizionamento scelto per il trackpad, che non si trova sulla parte inferiore della tastiera, ma sul lato destro, così da favorire un posizionamento della mano destro più simile a quello che si assume durante la sessione di gioco con la tradizionale combinazione tastiera e mouse. Inoltre, il trackpad è anche uno schermo lcd con risoluzione 800×480 LCD, naturalmente in grado di supportare interamente il multigesture: tuttavia, se viene utilizzato come semplice trackpad, la scelta diventa altamente discutibile. Sopra il pad sono disponibili 10 tasti programmabili, ciascuno con un colore attivato da un display LCD 115×115. Al momento dell’avvio tali tasti sono equipaggiati con funzioni predefinite, come il lancio di applicazioni di Twitter, Gmail, Facebook ma che possono essere rimappati in base al software (al gioco) che si utilizza, per registrare macro da utilizzare. Parlando di tastiera, la sua organizzazione non è così efficiente. Il tasto DEL infatti è proprio accanto alla barra spaziatrice, ed entrambi hanno la stessa dimensione, ed è facile sbagliare la pressione. La stessa cosa si può dire per i tasti delle frecce direzionali che sono organizzate come un unico tasto diviso in parti.

Per quello che riguarda le prestazioni, Razer Blade monta una CPU di Intel Core i7 quad-core che lavora a 3.2 GHz, memoria RAM 8 GB, e storing interno da 640 GB. Per quello che riguarda la scheda grafica, è montata una Nvidia GTX 660M, con 2 GB di buffer dedicato. Le performance sono soddisfacenti, essendo in grado di supportare Crisis a 30 fps con risoluzione (nativa di Razer Blade) a 1920×1080 pixel e i settaggi grafici impostati su alti. In conclusione, sebbene il sistema possa anche essere soddisfacente, non è paragonabile ad altri gaming laptop di alto livello. Se tuttavia ci si accontenta di prestazioni non eccezionali, Razer Blade può essere una valida alternativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.