All’inizio non ci sarà una grande varietà di ultrabook.

Si torna a parlare di un prodotto che dovrebbe caratterizzare il mercato del 2012. Ci stiamo riferendo al fenomeno degli Ultrabook che dovrebbero, secondo gli analisti, dovrebbe essere un grande successo dal punto di vista commerciale. Nonostante, quindi, molti produttori nel campo informatico siano interessati a produrre questi nuovi prodotti, secondo recenti stime, per i primi tempi non saranno molte le soluzioni che potremo trovare sul mercato.

Secondo le ultime stime sembrerebbe che non dovremmo avere, almeno all’inizio, più di 50.000 ultrabook che saranno prodotti da Acer, Lenovo, Toshiba e Asus le stesse che sin da subito avevano mostrato un forte interesse verso queste soluzioni. I primi prodotti, secondo queste 4 aziende, dovrebbero fare la loro comparsa già nel mese di Ottobre.

Sicuramente le aspettative dei consumatori sono molto elevate, soprattutto per le soluzioni che dovrebbero andare a collocarsi nella fascia alta del mercato. Questi infatti dovrebbero essere dotati di prestazioni molto elevate ma allo stesso tempo le loro dimensioni dovrebbero essere molto più contenute e che avrebbero un peso così basso da rendere molto facile il loro trasporto. Naturalmente sarà interessante, una volta che le soluzioni saranno immesse sul mercato, sarà interessante il confronto con il famoso Apple MacBook Air, notebook di Apple molto sottile ma dalle prestazioni interessanti.

 

Le stime fatte dagli analisti di Intel sono molto importanti: infatti le ultime statistiche hanno messo in evidenza che il 40% dei notebook presenti alla fine del 2012 saranno degli Ultrabook. In realtà sembra un’affermazione un po’ ardita in quanto sembra abbastanza irreale ch in un arco così breve di tempo così tante persone si interessino a queste soluzioni.

Come detto in precedenza questi ultrabook saranno destinata sia alla fascia media sia alla fascia alta del mercato. Effettivamente proprio anche per quest’ultima ragione, pare assolutamente improbabile che ci sia subito una grande diffusione a causa del costo elevato che avranno all’inizio e quindi è probabile che ci sia un maggiore aumento delle vendite solo quando i prezzi caleranno e assumeranno gli stessi costi dei notebook in modo che la maggior parte delle persone possa permettersi l’acquisto.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.