Ora Google è anche nel mondo della TeleVisione: arriva il suo primo “decoder”

Che dire, qualsiasi imprenditore sogna di avere per la propria azienda un percorso non dico uguale, ma perlomeno lontanamente simile a quello che sta avendo Google.
Nato esclusivamente come motore di ricerca, in pochissimo tempo, è riuscita a mettere radici in praticamente tutti i settori dell’informatica, e non solo, anche in molti campi dell’Hi-Tech e dell’elettronica in generale: cellulari, netbook, sistemi operativi, software ecc.

Insomma, davvero un “colosso” dell’informatica, che non ha per niente intenzione di porre un freno alla sua cavalcata.

E’ di pochi giorni fà, infatti, l’annuncio di casa Google di entrare a far parte anche del mondo della TeleVisione.
Grazie ad una collaborazione con Dish Networks (noto fornitore americano di servizi e contenuti televisivi), l’azienda di Mountain View sta per debuttare nel mondo della TV progettando una sorta di “decoder rivoluzionario”.

Il termine decoder, non è propriamente adatto all’oggetto alla quale sta lavorando Google: quest’ultimo infatti, non permetterà solamente di ricevere i canali satellitari come qualsiasi altro decoder, ma porterà una serie di funzionalità interattive.
Fra tutte, Google porterà le sue famosissime ricerche anche nella televisione: basterà digitare ciò che si vuole vedere, e il “decoder” Google, si metterà all’opera, trovando i video ed i programmi desiderati, trasmessi in diretta da un canale televisivo, oppure video in demand (in streaming).

In poche parole, l’obiettivo di Google, è portare tutto ciò che riguarda l’aspetto audio/video dei computer, e che tanto stanno avendo successo in questo periodo (inutile nominare YouTube e servizi simili) in salotto; e per farlo, niente più telecomando. Ma una tastiera, collegata al “BOX” Google, che sarà collegato a sua volta al televisore.

Un idea che potrebbe risultare davvero geniale, e che per questo motivo ha già trovato dei partner quali Sony, Intel e Logitech.
Probabilmente, vedremo nel commercio, dei “Set” composti da decoder Google con processore Intel, Televisori Sony collegati a tastiera wireless Logitech.

Non mancherà nemmeno l’accesso ad altri servizi Google (come Gmail, Street View, Maps ecc.), ma probabilmente la pubblicità non ci abbonderà nemmeno nella TV di nuova generazione: sembra che Google abbia in mente un progetto per inserire dinamicamente la pubblicità anche durante i video on demand che verranno seguiti attraverso il decoder Google.

Riuscirà Google a fare, ancora una volta, scacco matto ?

Una risposta a “Ora Google è anche nel mondo della TeleVisione: arriva il suo primo “decoder””

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.