Come risolvere il lag del mouse in Windows 8.1

lag mouse windows 8.1

 

Windows 8.1 ha migliorato il funzionamento con schermi ad alta risoluzione, ma ha anche prodotto come effetto collaterale, una certa difficoltà di utilizzo del mouse che a volte presenta effetti di lag durante l’utilizzo con i videogiochi. La causa di questi malfunzionamenti dipendono proprio dal come Windows 8.1 gestisce questa periferica in relazione a schermi di alto profilo; e le lamentele si sono concentrate principalmente da parte di coloro che dispongono di mouse dedicati al gaming in cui la precisione di questa periferica è essenziale.

Microsoft ha provato a fornire una soluzione temporanea per il disservizio, attraverso una patch il cui scopo era quello di migliorare la compatibilità con il sistema operativo: come parte di questa soluzione, la compatibilità viene assicurata in relazione ad alcuni tra i più famosi videogiochi attualmente disponibili come la serie di Call of Duty, Counter Strike, ed altri ancora.

La patch in questione è stata indicata con la sigla KB2908279 resa disponibile dal 14 Novembre 2013 ma per qualche strana ragione non inclusa nel servizio automatico di Windows Updates: In altre parole per sfruttarne i benefici, gli interessati sono costretti a scaricarla manualmente dal sito Web di Microsoft, e parimenti installarla manualmente. Nel portale di Windows 8.1 dedicato i suoi aggiornamenti, sarà necessario scegliere la patch relativa a Windows 8.1 64 bits

o Windows 8.1 32 bits. Se non si è sicuri di quale versione di Windows si utilizza, è sufficiente premere sul pulsante Windows per accedere allo Start Screen, scrivere “Sistema” e scegliere l’omonima icona. Nel pannello riassuntivo delle caratteristiche del proprio computer, si noterà la versione del sistema operativo in uso.

La patch di Windows svolge due compiti. Il primo è quello di creare un nuovo tipo di compatibilità in Windows; il secondo è quello di applicare questa nuova compatibilità ai videogiochi più popolari, e di cui si conosce il problema di lag del mouse. Se questo problema si riscontra con videogiochi meno famosi, o comunque che non rientrano nelle previsioni di Windows, è necessario applicare la compatibilità con la patch manualmente.

Per portare a termine questa operazione è necessario utilizzare l’editor di Registro: prima di seguire la guida successiva è bene tenere a mente che qualsiasi danno riportato proprio sistema operativo è da imputare unicamente all’utente che a proprio rischio intraprende le seguenti operazioni. Per limitare i danni in caso di insuccesso, si consiglia di creare un punto di ripristino a quale eventualmente fare riferimento per superare difficoltà insorgenti dopo le modifiche che a breve illustriamo. E’ inoltre necessario possedere ed avere installato la patch di cui si è detto.

  • Per richiamare l’editor di Registro è necessario premere contemporaneamente i tasti Windows+R, digitando poi “regedit” nella finestra di dialogo che appare.
  • Navigare fino a trovare il seguente percorso

HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Microsoft\Windows NT\CurrentVersion\AppCompatFlags\Layers

  • Potrebbe non esistere la chiave di Layers: se è questo il caso, cliccare con il tasto destro sulla chiave AppCompatFlags, puntare su New, selezionare Key, scrivere Layers, e premere su Enter per crearla;

Adesso è necessario creare una nuova voce nel maiuscoli che le registro per il proprio gioco.

  • Clic destro sulla chiave Layers, scegliere New, cliccare su Valore Stringa, scrivere l’intero percorso che porta alla file eseguibile del videogioco al quale si interessati applicare la pace, e premere su Enter.

Se ad esempio l’ .exe del videogioco si trova in C:\Program Files (x86)\Game\videogioco.exe , è questo il percorso da inserire;

  • Cliccare con il tasto destro sul valore appena creato e selezionare Modify, inserendo la stringa NoDTToDITMouseBatch e premendo nuovamente su Enter;

Il processo è ripetibile per ciascun videogioco nel quale si sia riscontrato il problema del lag. Completata la modifica della Registro di sistema, è necessaria una ulteriore operazione;

  • Cliccare sul pulsante Windows per richiamare lo Start Screen, digitare “Prompt dei comandi”;
  • Click destro sulla icona che appare e selezionare “Esegui come Amministratore”;
  • Nel prompt dei comandi, inserire la seguente stringa

Rundll32 apphelp.dll,ShimFlushCache

Che applica le modifiche effettuate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.