Ecco il tablet più sottile al mondo: Toshiba presenta Regza AT700.

Quando si pensa ad un tablet sottile, veloce e di qualità, si pensa immediatamente al nuovo iPad 2 di Apple. In realtà sono molti i produttori che si concentrano in questo settore e saranno molti i nuovi dispositivi che faranno la loro comparsa al CES di Las Vegas. Anche Toshiba si prepara a mostrare diversi nuovi modelli e fra questi uno in particolare di cui ancora non siamo a conoscenza del nome ma che dovrebbe avere caratteristiche tecniche molto simili al Regza AT700 che sino ad ora ha fatto la sua comparsa solo nel mercato giapponese.
Questo tablet avrà la caratteristica di essere il più sottile dispositivo di questo genere mai prodotto. Infatti persino l’iPad 2 è stato battuto: il modello della casa giapponese dovrebbe avere uno spessore massimo di 7,7 millimetri mentre l’iPad 2 8,8 millimetri. Questo dato influenza inoltre anche il peso complessivo del dispositivo: infatti il nuovo tablet arriverà a pesare solo558 grammi contro i 613 grammi del device della “mela”.

Naturalmente non disporrà del sistema operativo di Apple ma il tablet sarà basato su Google Android nella versione 3.2. Il display risulta essere abbastanza ampio con i suoi 10 pollici e la risoluzione sarà di 1280×800 pixel. Molto buono anche il processore: sarà utilizzata una cpu Texas Instruments OMAP 4430 che dispone di tecnologia dual-core ed è dotato di una velocità pari a  1,2 GHz. La RAM ammonta ad 1GB mentre avremo una memoria interna per immagazzinare i dati pari a 32 Gb ma non è chiaro se sarà possibile espanderla tramite micro sd o meno.


Dal punto di vista della fotocamera, questo tablet è sicuramente superiore all’iPad 2: avremo una fotocamera anteriore per le videochiamate da 2 Megapixel mentre quella posteriore per eseguire foto e filmati avrà una risoluzione pari a 5 Megapixel. Ancora, inoltre, non è stato rivelato nulla circa il prezzo con cui il nuovo prodotto verrà immesso nel mercato ma è probabile che i prezzi si avvicinino a quelli dell’iPad 2 anche se probabilmente saranno leggermente inferiori. Non resta che aspettare la presentazione ufficiale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.