Come scegliere un buon antifurto casa?

La scelta dell’antifurto casa non è sempre così facile come sembra. A entrare in gioco, infatti, ci sono sempre tante variabili. Alcune sono prettamente di gusto personale come, ad esempio, il fattore estetico, altre invece, sono tecniche, quindi, imprescindibili.

Qual è il miglior antifurto senza fili

Se è vero che il fattore estetico in un antifurto non ha una grande importanza (non si acquista certo per arredare casa) è pur vero che una funzione piuttosto che un’altra fanno la differenza. Come in tutti i settori c’è il migliore e anche in questo caso la regola viene confermata. Cosa rende un allarme casa migliore, piuttosto che un altro? Sicuramente le varie funzioni e tutte le caratteristiche tecniche, ma non solo. La tecnologia è importante, ma il tutto deve conservare la semplicità della gestione e la comodità, non perdendo d’occhio il prezzo. Indubbiamente non è facile mettere insieme tutti questi fattori, ma sembra che una nota casa italiana di impianti d’allarme ci sia riuscita con un kit a Tripla Frequenza, quella vera! In questo caso parliamo di un kit antifurto in cui tutti i componenti, compresi i sensori, sono a 3 frequenze. Questo aspetto è molto importante. Se la centralina è a tripla frequenza, ma il resto dei componenti no, non serve assolutamente a nulla. Questo antifurto è munito anche di anti-jamming, ossia un rivelatore di tentativi di oscuramento, dell’ interfaccia Web-IP, di sensori e sirena senza fili e del modulo gsm integrato. L’allarme deve aiutarci a migliorare la vita, non ce la deve complicare. Proprio per questo motivo un kit deve essere progettato in modo da dare la maggior sicurezza e la massima semplicità sia per l’installazione, sia per la gestione.

Caratteristiche essenziali

Partiamo dalla semplicità di gestione, garantita dall’interfaccia internet e da un menù vocale in italiano che aiuta a risolvere tutti gli eventuali problemi che si possono riscontrare durante la configurazione. Tutto è spiegato molto bene sia nei manuali, sia dall’assistente vocale, sia dai vari video pubblicati sulla pagina del produttore. Il vero punto forte di questa praticità è nella produzione, completamente italiana. In questo caso non si hanno gli strafalcioni o le incomprensioni dovuti a una traduzione da altre lingue, quindi tutto risulta molto più facile, pratico, semplice e chiaro. Il software si aggiorna automaticamente ogni volta che escono nuove funzioni e completamente gratis. Anche in questo caso la nota è particolarmente positiva poiché in molti casi gli aggiornamenti vengono fatti pagare in modo corposo e tante persone, per non affrontare ulteriori spese, non eseguono gli aggiornamenti. Questo, purtroppo, porta a una diminuzione della sicurezza del sistema d’allarme casa.

Come dicevano all’inizio, il sistema sfrutta la tripla frequenza a banda stretta, mentre i sensori sono a più frequenze, in modo da trasmettere in simultanea su più canali. In questo modello, anche i sensori da esterno e le sirene sono coperte dalla tripla frequenza. Vi chiedete come funziona questo antifurto in caso di allarme? I sensori (furto, incendio, fuga di gas, allagamento ecc.) in caso di allerta comunicano alla centralina lo stato d’allarme. Questa, a sua volta, invia un messaggio push all’app e, in contemporanea, una telefonata o un sms ai numeri memorizzati nel sistema. In questo modo tutti gli interessati vengono immediatamente avvisati della situazione. Nel messaggio è indicato anche il sensore che ha creato l’allarme. Il kit si integra facilmente anche con un sistema di videosorveglianza, molto utile se si devono coprire zone ampie come magazzini, negozi o aree verdi.

Tra le varie funzioni di questo kit, e anche questa caratteristica definisce l’efficienza di un antifurto, c’è l’ascolto ambientale. In poche parole, tramite il proprio smartphone, è possibile ascoltare quello che sta succedendo in casa. Si tratta di una funzione molto utile, anche se in casa si hanno animali o persone anziane e dovete assentarvi per un po’. Tutti i componenti di questo kit, compresa la sirena integrata, sono muniti di “temper antiscasso”. Questi, in caso venga tentata una manomissione, inviano l’allarme al cellulare e fanno scattare la sirena. Altra chicca di questo allarme casa è il “modulo mancanza corrente”. In caso venga a mancare la corrente, fatto non del tutto impossibile, l’impianto d’allarme continua a svolgere la sua funzione, grazie alle batterie di back-up che garantiscono un’autonomia di molte ore. Quando la mancanza di corrente elettrica si protrae oltre la mezz’ora il sistema avvia un sms d’avvertenza, stessa cosa quando ritorna la corrente. In questo modo di può mantenere un costante monitoraggio degli avvenimenti.

Quelle funzioni in più che rendono unico un antifurto

Il kit di cui stiamo parlando va ben oltre l’essenziale ed è stato munito di una serie di “particolari” che lo rendono veramente unico. Per incominciare si può gestire in base alle proprie esigenze, quindi si può impostare il ritardo di uscita o di ingresso, la parzializzazione tra giorno e notte, il numero di chiamate da inviare, i numeri da contattare, ecc. Se in casa ci sono molte persone, questo sistema di antifurto casa supporta fino ad otto telecomandi, quindi tutti avranno il loro, ma la cosa più interessante è che si tratta di un sistema omologato e può essere collegato gratuitamente con le forze dell’ordine. Questa peculiarità è molto interessante, in particolare, per chi installa il kit antifurto in un negozio, azienda, ufficio, magazzino o qualsiasi attività lavorativa.

Tra le caratteristiche citate troviamo anche la Supervisione che consente un controllo costante del “livello di carica delle batterie” di ogni singolo componente, ma non solo! Questa mansione consente anche il controllo del funzionamento corretto di tutti i componenti dell’impianto e avverte immediatamente se qualcosa non funziona regolarmente. Vi potrà sembrare una cosa ovvia, ma vi possiamo assicurare che non è così scontata come dovrebbe essere, infatti tantissimi antifurti non hanno questa potenzialità. Per rendere indecifrabile ogni dato del sistema, inoltre, vengono utilizzati i telecomandi Rolling Code a 66 bit. Se, per caso, il codice trasmesso dal telecomando venisse intercettato, non servirebbe a nulla perché ogni volta il codice viene rielaborato.

Quando si acquista un allarme casa c’è una cosa essenziale da considerare: la certificazioni! L’antifurto casa che acquistate deve possedere la certificazione EU-0700. Cosa vuol dire? Vuol dire che è stato approvato e testato da un laboratorio specializzato in questo campo e accreditato presso l’Unione Europea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *