Guida ai mouse da gaming: come sceglierli

Scegliere in modo appropriato le proprie periferiche esterne è fondamentale per un gamer.

In questa guida andremo a vedere nello specifico quali sono i fattori più importanti da considerare quando si vuole acquistare un mouse da gaming, sicuramente particolare e diverso rispetto ai mouse da ufficio.

Se invece dovessi essere interessato ad una guida d’acquisto con l’elenco e la descrizione dei migliori mouse  ti invito a visitare la guida ai mouse da gaming del sito MiglioriPc.it che è un riferimento utile per il consumatore nella scelta di questo accessorio da video-gaming.

Senza perderci ulteriormente in chiacchiere, andiamo subito a vedere quali parametri sono importanti nell’acquisto di questa periferica esterna da gioco.

Per comodità espositiva, la guida ai mouse da gaming sarà divisa nei seguenti paragrafi:

  1. Guida mouse da gaming – Introduzione
  2. Cosa sono i DPI
  3. Sensore laser o sensore ottico
  4. Consigli generali
  5. Conclusione

Guida mouse da gaming – Introduzione

Innanzi tutto sorge spontaneo domandarsi: “in realtà che cos’è un mouse da gaming?

Beh, dare un risposta a questa domanda non è mai stato così facile: un mouse da gaming è un “dispositivo” la cui funzione fondamentale (oltre a dover soddisfare le richieste base) è quella di permettere ai gamer di avere un rapporto Pc-Mouse scattante in cui il segnale non abbia ritardo o intoppo di alcun tipo.

Questo è il motivo per cui si consiglia di acquistare sempre, quando possibile, prodotti di buona fattura e di aziende affidabili.

Ad esempio alcuni brand sui quali poter fare affidamento potrebbero essere Corsair, CM Storm, Razer, Steelseries, Logitech i quali potrete ritrovare nella guida di Miglioripc.it che abbiamo linkato sopra.

Pertanto come avrete capito possedere un buon mouse da gioco è un fattore determinante per i videogiocatori.

Non dimentichiamoci ora dell’importanza (spesso sottovalutata) che riveste il tappetino!

Quest’ultimo è sicuramente un “must” per chi acquista un mouse professionale, in parole povere acquistare prodotti costosissimi ed utilizzarli sul pavimento di casa vostra non sarà un salto di qualità!

Pertanto ricordate di acquistare un buon tappetino possibilmente largo e di colore uniforme che permetta al sensore di lavorare in tutta comodità.

Seguendo le recensioni dei vari articoli (che potete trovare anche nel link posizionato in alto) verificate la comodità di questi e solo in seguito procedete all’acquisto.

Ricordiamo inoltre che la categoria dei mouse wireless difficilmente viene accettata da tutti i gamers tra i mouse da gaming. Vi chiederete: “come mai?”

Beh perché trattandosi di un dispositivo wireless e non con cavo il segnale potrebbe giungere con un leggero ritardo, motivo per cui i videogiocatori si sono divisi in opinioni discordanti a riguardo.

Andiamo adesso invece a vedere nel dettaglio qualche particolare riguardante questi dispositivi da gaming.

Cosa sono i DPI

DPI sono un fattore importante da tenere in considerazione per valutare la qualità di un prodotto ma anche non l’unico!

dots per inch appunto segnano lo spostamento in pixels relativo allo spostamento di un pollice sul tappetino.

All’aumentare dei DPI avremo un mouse preciso e scattante!

Inoltre la maggior parte dei mouse da gaming possiede dei tasti che permettano di regolare la velocità del mouse aumentando o abbassando il suo numero di DPI.

Possiamo fare un’ulteriore distinzione tra mouse accelerati e non: un mouse accelerato a parità di distanza percorsa in pollici su un tappetino al differire della velocità (se spostato lentamente o velocemente) trasformerà il segnale in spostamento su pixels in modo differente.

Infatti solitamente si parla di mouse accelerati solo per i dispositivi “da ufficio”.

Ci sono ancora tantissimi parametri da controllare per effettuare un acquisto! Andiamo a vederli subito insieme…

Sensore laser o sensore ottico?

Questa è una delle domande che tutti i nerd si sono posti almeno una volta nella vita: “E’ meglio un sensore ottico o uno laser? Che differenze ci sono?”.

Bene, ora andremo a spiegarvi le sostanziali differenze tra i due tipi di sensori per mouse:

  • Sensore ottico: da utilizzare su superfici opache e presentano problemi di interpolazione che possono comportare qualche difetto nell’accuratezza.
  • Sensore laser: solitamente presentano accelerazione, funzionano meglio su superfici lucide e solitamente leggono più DPI.

E’ preferibile pertanto acquistare un sensore ottico per videogiocare, poiché quello laser funziona anche se leggermente alzato dalla superficie su cui poggia, quindi qualora si dovesse effettuare uno spostamento del mouse senza muovere il cursore questo potrebbe risultare non possibile.

Consigli generali

Ora che abbiamo definito l’importanza dei DPI e dei vari tipi di sensori (i quali possono ulteriormente differire per caratteristiche da modello a modello) ci apprestiamo a parlare dei caratteri generali (non meno importanti) iniziando dal design.

Un buon mouse da gaming dev’essere assolutamente di bell’aspetto, magari dotato di LED RGB regolabili.

E’ importante che il click sia poco rumoroso. Inoltre spesso l’aspettativa di vita di un mouse viene misurata in click.

E’ molto importante che la struttura sia resistente e comoda: questo dipende dal tipo di materiali utilizzati per la costruzione.

Infatti come avevamo già precedentemente sostenuto acquistare un mouse da gaming economico può essere una scelta a doppio taglio: si potrebbe restare insoddisfatti del prodotto a tal punto da rivendicarne il rimborso.

La struttura complessiva va anche a definire il tipo di Grip che il mouse presenta. Ogni utente utilizza il mouse in modo diverso!

Su questa base infatti possiamo distinguere tre tipi di grip: palm grip, Claw grip e fingertip grip.

Potrete trovare nella guida sopra linkata tanti prodotti di tutti i tipi e pronti a soddisfare qualunque videogiocatore.

Nei più moderni mouse da gaming sono inoltre presenti dei piccoli pesetti che permettono di regolare appunto il peso del dispositivo in modo tale da soddisfare le esigenze di chiunque.

Sui mouse possono essere presenti tasti laterali, i quali, se assomigliano ad una piccola tastiera e sono di grande numero vanno ad essere pensati per i giochi MMO (un esempio può essere WoW), nei quali si associa ad ogni piccolo tastino del mouse una skill.

Inoltre invece potrete trovare dei semplici mouse con due tasti laterali oppure perfino un tasto chiamato “doppio click” solitamente posto vicino al tasto sinistro.

Guida mouse da gaming: conclusione

All’interno di questa breve e concisa guida abbiamo provato ad elencarvi quali sono le più importanti caratteristiche da tenere in considerazione prima di effettuare un acquisto online per un mouse da gaming.

Vi invitiamo nuovamente a tal proposito a visitare l’articolo redatto da Miglioripc.it sui migliori mouse.

Rispondi