Google: Nuova Home Page e restyle in arrivo

Inserito in Dal web da il 29 giugno

google_blog

 

Google ha rinnovato lo stile della propria Homepage. Già da ieri, certamente avrete notato che qualcosa è cambiato nell’organizzazione e nei temi della home page di Google, con la barra in alto ed i link ai tipi di ricerca che vogliamo condurre, adesso bordati di nero. Google ha annunciato il cambiamento sul proprio blog, aggiungendo che questo è l’inizio di un cambiamento che porterà ad un nuovo livello di utilizzo del motore di ricerca. Il processo di aggiornamento infatti durerà qualche mese, cominciato proprio con la home page.

Poichè il modo in cui gli utenti si avvicinano al web sta cambiando rapidamente, così Google cerca di adattarsi e possibilmente precedere i comportamenti, così da risultare sempre attuale e flessibile ad ogni richiesta, sopratutto cercando di rendersi indipendente dal dispositivo che si usa per la navigazione, sia esso fisso o mobile. Lo sviluppo della nuova interfaccia Google seguirà tre parole chiave.

Attenzione al contesto. Indipendentemente se si stia cercando qualcosa, consultando le email o guardando una mappa, l’unica cosa sulla quale dovremmo essere concentrati è ottenere il risultato al quale stiamo lavorando. Google vuole supplire al nostro compito con strumenti e funzionalità adatte, che risultino facili e veloci da usare. Con il cambio di design si cercherà di evidenziare gli strumenti adatti al compito che sta portando a termine l’utente, eliminando quei collegamenti e distrazioni che non servono. Questo risultato sarà ottenuto evidenziando alcuni bottoni invece di altri, o nascondendo i tasti di navigazione quando non servono.

Elastiscità. data la proliferazione di dispositivi attraverso i quali raggiungere Google, la visualizzazione della homepage e dei collegamenti deve adattarsi a nuovi tipi di schermi e periferiche di input (il tocco delle dita meno preciso del mouse ad esempio): il nuovo design dovrà essere realizzato in modo da fornire una esperienza visiva consistente con il mezzo usato, senza mai risultare scomoda o di difficile navigazione.

Facilità. Quanto detto sinora deve essere realizzato in un unicuum che risulti sempre facile da gestire e da capire anche agli utenti meno esperti o distratti. Questo però non significa povertà di tecnologie realizzative, infatti Google sta cercando di integrare il proprio codice con HTML 5 e WebGL così da assicurarsi il massimo della resa anche nei confronti dei browser più recenti e veloci.

 

Inserito nel mese di giugno 2011.
Vuoi rimanere aggiornato con le novità del blog? Sottoscrivi il nostro feed RSS.

Lascia un Tuo Commento: